Delusione giustizia

    10 maggio 2013



    di Arnaldo Ferrari Nasi

    Premetto. Gli studi europei ci dicono che mediamente la fiducia nel sistema legale, in Italia, è stata negli ultimi dieci anni, del 38%. Tra i paesi importanti, il valore più basso. La media tedesca, ad esempio, è del 58%. Sono venti punti percentuali di differenza, molti, che fanno sì che si possa dire che in Germania ha fiducia nei suoi giudici, mentre in Italia no.
    Questi sono dati dell’Eurobarometro, consultabili on-line da tutti, che io preferisco citare in apertura, quando presento i dati sulla magistratura rilevati dal mio studio.
    Perché si sa, il tema non è dei più facili e anche i nostri dati confermano il clima di sfiducia che nel nostro Paese c’è nei confronti dei giudici.
    Come nel caso dell’Eurobarometro, ma in modo più marcato, attorno al 2009/2010 avevamo notato una piccola risalita, un maggiore apprezzamento da parte dell’opinione pubblica. Nel giugno 2010, per la prima volta, con il 54%, anche in Italia i giudici sembravano aver ottenuto la fiducia dalla maggioranza della popolazione. Ma il valore osservato solo pochi giorni fa ci fa ritornare sotto la metà, in zona negativa, al 47%.
    Sono sette punti percentuali in un periodo relativamente breve, non è poco. Vediamo, a livello demografico, cosa è successo.
    Tra il 2010 ed il 2013, in Italia, la fiducia nella giustizia è calata fra le donne; tra i più giovani e tra i più anziani; tra coloro che hanno titoli di studio più bassi; nelle regioni a reddito medio-basso. Questo segmento ha un nome preciso: sono le fasce deboli della popolazione.
    Una generica colpa della crisi economica? Non credo, perché nell’eventualità la tendenza negativa avrebbe dovuto colpire tutto il campione in modo pressoché omogeneo. Allora forse la crisi è solo una variabile terza, quella che in sociologia si chiama “causale”. Interviene là dove è più facile colpire, in questo caso tra chi ha meno strumenti, materiali ed intellettuali, ed amplifica un fenomeno che si evidenzia più che in altri segmenti: la delusione. Che è peggio della sfiducia.

    TAVOLA 1.

    Lei ha fiducia o non ha fiducia nella giustizia in Italia?

     

    Articolo pubblicato in esclusiva per ©2013 Libero Quotidiano - Riproduzione Riservata


     

    METODOLOGIA

    Universo                      popolazione italiana adulta
    Campione                    rappresentativo, 600 casi
    Realizzazione                Ferrari Nasi & Associati, Milano
    Rilevazione                  15-17 aprile 2013
    Scheda completa         www.sondaggipoliticoelettorali.it

    © 2009 AnalisiPolitica
    Rivista mensile di ricerca e comunicazione politica
    P. Iva 04359100965

    Please publish modules in offcanvas position.