AnalisiTurismo - Cartolina d’estate: Dolomiti battono il mare del Sud

    3 Luglio 2012



    di Arnaldo Ferrari Nasi

    Le cime e i prati verdi del Trentino battono Capri e la Costa Smeralda nello speciale sondaggio tra 1350 addetti ai lavori e operatori turistici italiani

    “Finalmente è Estate! Sono in vacanza, in Italia, il più bel posto del mondo. Ora mando una bella cartolina ai miei parenti che sono rimasti a New York, così li faccio scoppiare di invidia. Vediamo un po’… Capri?  No, Portofino? No;  Venezia? No. A ecco, proprio dove sono io ora: le Dolomiti! Spedisco e vado a farmi una bella passeggiata”.

    “Finalmente è Estate! Sono in vacanza, in Italia, il più bel posto del mondo. Ora mando una bella cartolina ai miei parenti che sono rimasti a New York, così li faccio scoppiare di invidia. Vediamo un po’… Capri?  No, Portofino? No;  Venezia? No. Ah ecco, proprio dove sono io ora: le Dolomiti! Spedisco e vado a farmi una bella passeggiata”.

    Ecco cosa dovrebbe dire un turista straniero in Italia. Almeno per più di un quarto del campione di circa 1350 esperti del turismo (operatori, docenti, giornalisti, amministratori) a cui Isnart chiesto quale fosse la “cartolina” che meglio rappresentasse l’estate italiana dal punto di vista turistico.

    “Le passeggiate tra le verdi vallate alle pendici delle Dolomiti” è stata la risposta più citata di tutte, dal 29% dei casi, quasi 400 persone. E non parliamo solo degli intervistati del Nort Est, per cui la percentuale come ci si poteva aspettare sale, ma solo di un poco (37%): le risposte sono arrivate da tutte le zone d’Italia!

    Tutte gli altri paesaggi, bellissimi, tutti marittimi ed uno lacuale,  sono rimasti indietro.

    Ma anche al secondo posto c’è qualcosa di sorprendente. Non sono stati citati i faraglioni di Capri, non la Costa Smeralda e neanche Venezia; ma la bellezza del Salento fra mare e ulivi (23%). Meno nota, meno vip,  meno reclamizzata, ma forse proprio per questo giudicata più reale e attraente nella sua squisita, selvaggia, mediterraneità.

    Ai primi due posti, le cartoline forse più inaspettate, per l’estate italiana.

    Insomma, un piccolo e simpatico sondaggio estivo, questo di Isnart, ma che sembra anch’esso, come molti altri, darci un segnale di quanto il turismo sia cambiato.


    (Fonte: dati Isnart, 2012)

     

     

    © 2009 AnalisiPolitica
    Rivista mensile di ricerca e comunicazione politica
    P. Iva 04359100965

    Please publish modules in offcanvas position.