Joomla TemplatesWeb HostingWeb Hosting
Lo spazio politico

15 novembre 2015



di Arnaldo Ferrari Nasi

Tralasciando lo spostamento a sinistra dei grillini di cui abbiamo già trattato, lo spazio politico del 2015, rispetto a quello dell'anno precedente, evidenzia in entrambi gli schieramenti, un'ampia area scoperta.

 

 

 

Leggi tutto...
 
Storytelling

6 novembre 2015



di Arnaldo Ferrari Nasi

"Storytelling" è un termine anglosassone che definisce i mezzi, che utilizzano il racconto, per spiegare gli eventi all’individuo secondo il susseguirsi logico della realtà. Si fa ampio uso di storytelling in campo aziendale, si pensi solo al settore pubblicitario, in cui l'approccio è sistematicamente adoperato è quello del "format narrativo", e, naturalmente, anche in politica.

In Italia, i leader dei tre maggiori partiti sono ben identificabili dal contenuto ricorrente nella loro comunicazione. Grillo: "tutti ladri, tutti a casa"; Renzi: "fare e far ripartire l'Italia"; Salvini: "protezione: dall'immigrato, da questa Europa". Sono la proposta politica, ovvero il prodotto che il cittadino cercherà di procacciarsi col voto. Studiare l’incisività di questi tre messaggi nell'elettorato, è un punto di partenza per capire l'ampiezza dei bacini da cui potranno attingere i partiti.

 

 

Leggi tutto...
 
Via dall'Afghanistan

3 novembre 2015



di Arnaldo Ferrari Nasi

La premessa è ancora una volta ricordare come il cittadino italiano non sia per nulla contro le missioni internazionali e tantomeno è in lui vi sia qualcosa che possa richiamare all'antimilitarismo. Anche dagli ultimi studi di AnalisiPolitica, raccolti nel saggio "Forze Armate e Pubblica Opinione", si è visto come il 65% degli italiani abbia fiducia nelle Forze Armate e come esso sia il dato più alto rispetto a tutte le altre istituzioni. Come per i due terzi occorre che ogni governo abbia come priorità avere Forze Armate efficienti e affidabili; come per il 72% serve un esercito forte al di là del sistema di alleanze. Inoltre, tre su quattro considerano l'importanza dell'industria militare come impulso economico e occasione di lavoro; per il 68% la tecnologia e la ricerca in ambito militare porta spesso a sviluppi in campo civile; per il 76% la capacità tecnologica militare italiana deve essere a livello dei migliori paesi stranieri. L'Italiano dimostra di conoscere cosa sia lo strumento militare, di comprenderne il ruolo, l'utilizzo.

E' per questo motivo che alla notizia del piano del Governo per un incremento dell'impegno italiano in Afghanistan nel 2016, è probabile che non abbia condiviso la decisione. Come registrato lo scorso anno, il sostegno alla missione è calato di oltre venti punti percentuali in meno di dieci anni: nel 2006 era del 69%, con meno di un quarto di contrari, mentre nel 2014 risultava 47%, la minoranza, oltretutto dagli superati dagli sfavorevoli, al 48%.

 

 

Leggi tutto...
 
Capaci? No. Onesti? Sì.

25 ottobre 2015

Fai clic per leggere AnalisiPolitica su
©2015 - Riproduzione Riservata

_______________________________________________________________________

 
Quaderni di Studi Strategici on-line

25 ottobre 2015



di Arnaldo Ferrari Nasi

Disponibili anche on-line "Quaderni di Studi Strategici", collana diretta dal Prof. Nicola Neri, docente di Storia della Guerra all'Università di Bari.

AnalisiPolitica è presente grazie ai suoi tanti ed esclusivi dati nel saggio: "Forze Armate e Pubblica Opinione".

clic sull'immagine per andare al sito

 

 


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 24